Caro blog

Caro blog,
alla vigilia di questo Natale torno da te, anche se non è giusto visto come ti ho trattato quest’anno.
Non è da me sparire e farmi viva solo quando mi fa comodo, ma è stato un 2015 pieno, intenso, a tratti anche difficile, e fermarmi a scrivere richiedeva uno sforzo che non avevo tempo – né voglia – di fare.
Sai che non sono più una commessa? Già.
E non sono più precaria. Incredibile, vero?
A voler essere precisi, ora il numero che indica la mia età non inizia neanche neanche più per 2.
Potrei continuare e passare la prossima ora a elencarti tutti i cambiamenti che sono avvenuti fuori e dentro di me durante questo 2015, ma non ne vedo il senso. Tanti non hanno capito e mi hanno giudicata, qualcuno ha provato a farlo, qualcuno mi ha voltato le spalle perché era più facile che provarci; qualcuno c’è stato per tutto questo tempo, qualcuno solo per un pezzetto di strada.
A poche ore da questo Natale, il secondo in cui non faccio l’albero, lavoro, rifletto e sospiro. Oggi va così.
Ma in generale sono contenta, sono serena, sono cresciuta. E anche tatuata.
Quindi, caro blog, ti informo che il motto del 2016 che verrà è #ioinsisto.
Chi vuole farmi compagnia in questo viaggio che è la vita, si faccia avanti.

Buon Natale a te, caro blog, e a tutti i tuoi lettori.

Bacio,
Stefania

IMG_131

Lascia un commento